Lo zinco laminato consuma poca energia

La quantità di energia necessaria a produrre dello zinco a partire dal minerale è bassa, rispetto alla fabbricazione di altri metalli non ferrosi utilizzati in edilizia (alluminio, rame, acciaio inossidabile). Le emissioni di CO2 e di gas a effetto serra sono quindi proporzionalmente minori.

D’altra parte, la produzione di zinco a partire da zinco riciclato invece che dal minerale consuma ancora meno energia.

Inoltre, l’energia necessaria a trasformare dello zinco metallico in zinco laminato per applicazioni da costruzione (2 MJ/kg) è bassa, rispetto a quella consumata per la trasformazione di altri metalli.

In un prossimo futuro, i progressi dei lavori di ricerca e sviluppo sul riciclaggio dello zinco permetteranno di sostituire quantità crescenti di minerale di zinco con zinco riciclato. Questo contribuirà ancora a ridurre il consumo totale di energia.

1) Studio europeo dell’ecoprofilo della produzione primaria di zinco condotta dal Dr. I. Boustead e dal Dr. W.T. Dove, per conto dell’International Zinc Association, 1998.
2) Dati UM.
3) Metalli per copertura e facciata. Raccomandazioni 2000/1 del KBOB, Svizzera.